Coltiviamo Biodiversità

Ricostruiamo la biodiversità negli ambienti agricoli attraverso una agricoltura amica della natura


Il Progetto:

✔ Il Progetto ha lo scopo generale di proteggere e ricostituire la biodiversità degli ecosistemi agricoli attraverso una agricoltura “amica della natura”.
✔ La biodiversità fornisce i servizi ecosistemici, funzioni e processi ecologici che sostengono l’uomo e ne migliorano la qualità della vita.
✔ L’agricoltura dipende dai servizi ecosistemici, quali l’impollinazione, il controllo dai parassiti, la fertilità del suolo e la fornitura di acqua.
✔ In Europa il 42% degli uccelli e il 25% dei mammiferi legati a questi ambienti sono minacciati.
✔ Alcuni pesticidi sono la causa della drastica diminuzione delle api, che assicurano all’uomo, con l’impollinazione, 1/3 della produzione mondiale di cibo.
✔ Conservare la biodiversità degli agrosistemi significa promuovere il ruolo degli agricoltori quali presidi del territorio, a tutela della biodiversità e della bellezza del paesaggio.

Come agiamo:

✔ Le aziende agricole che aderiscono al nostro progetto si impegnano a gestire l’azienda secondo i principi di una agricoltura sostenibile in grado di favorire la biodiversità, dedicando anche una porzione della propria superficie alla coltivazione di habitat naturali.
✔ Per conservare la biodiversità non basta coltivarla, bisogna educare il pubblico dell’importanza di proteggerla e promuovere le aziende che si impegnano in questa sfida.
✔ Per questo organizziamo eventi e incontri per promuovere una agricoltura “amica della natura” e per far incontrare i produttori che aderiscono al nostro progetto e i consumatori attenti e sensibili a queste tematiche.

 

Le specie target del Progetto:


SOS Barbagianni

✔ Il Barbagianni è il rapace notturno europeo maggiormente legato agli agrosistemi, dove nidifica spesso a contatto con l’uomo.
✔ È presente in tutto il mondo ma ha subito un largo declino dalla metà del 900, a causa delle trasformazioni ambientali, dell’uso dei fitofarmaci e dei rodenticidi in agricoltura.
✔ Nella pianura lombarda il Barbagianni è in pericolo di estinzione.
✔ La qualità degli habitat, la disponibilità di prede e la disponibilità di siti riproduttivi sono i fattori chiave per la conservazione della specie.
✔ È un predatore prevalentemente di micromammiferi e utilizza per la caccia strutture lineari come margini boschivi, siepi, argini di canali e margini dei campi.
✔ Il Barbagianni è amico degli agricoltori! una coppia preda in un anno circa 4.000 roditori. Utilizzare il Barbagianni come rodenticida naturale è redditizio anche sotto il profilo economico – produttivo
✔ Per far tornare il Barbagianni nelle nostre campagne, aiutiamo le aziende a ricreare gli ambienti adatti alla presenza della specie e installiamo delle cassette nido per favorirne la riproduzione.

© 2019 Progetto Natura Onlus